Il maltempo ha flagellato il Veneto anche in questo inizio di luglio. Dopo una settimana difficile è il momento di contare i danni.

Il maltempo che si è abbattuto sul Veneto in questo brutto inizio di luglio ha provocato ingenti danni all’agricoltura della nostra regione. Oltre alle strutture sono stati colpiti soprattutto i frutteti e i vigneti, con le provincie di Padova e Venezia che hanno sofferto più di tutte.

Soprattutto nel padovano i danni si sono stati ingenti, in particolare nei comuni di Noventa Padovana, Vigonza, Cadoneghe, Vigodarzere, Selvazzano, Ponte San Nicolò, Selvazzano, Rubano. Danni minori anche a Abano, Montegrotto, Teolo, Arquà Petrarca, Galzignano e Torreglia.

Per quanto riguarda le strutture grossi problemi alle serre che in molti casi sono state scoperchiate dalle fortissime raffiche di vento, raffiche che non hanno risparmiato nemmeno le abitazioni e altri edifici. Nonostante la bomba d’acqua infatti a creare problemi è stato il vento, che ha abbattuto molti alberi da frutta e piegato numerosi filari di vigneti nelle zone collinari.

Anche la provincia di Venezia ha subito danni notevoli, con la Riviera del Brenta in grande difficoltà per quanto riguarda le serre e gli impianti florovivaistici. I comuni più colpiti sono stati Stra, Fiesso d’artico, Vigonovo e Campolongo Maggiore.

gc

Tagged with →  
Share →