Maltempo, il Presidente Luca Zaia pronto a chideere lo stato di calamità il Veneto.

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha annunciato che il Veneto chiederà lo stato di calamità per i settori dell’agricoltura del turismo a causa del maltempo che ha flagellato l’estate 2014 dei veneti.

“Stiamo mettendo in fila i danni derivanti dalle calamità atmosferiche di questa estate, ancora difficili da quantificare nella loro entità complessiva ma certamente gravi, ed il quadro che emerge è inquietante, raccapricciante, tant’è che siamo convinti che ci siano i presupposti per richiedere lo stato di calamità per tutto il Veneto.

Ad uno spaccato preoccupante per quanto riguarda le infrastrutture idrauliche e il dissesto idrogeologico, si aggiunge lo stato di crisi generale dell’economia, con agricoltura e turismo che ne fanno le spese.

Per il settore turistico che vale 450.000 posti letto, di cui 180.000 extra alberghieri, con 70 milioni di presenze e 17 miliardi di fatturato, è crisi reale, con il rischio che, al danno reale diretto si aggiunga quello indiretto, che più mi inquieta: se passa l’idea che, venendo in vacanza qui, si rischia di prendere pioggia, è davvero finita.

E per l’agricoltura, con le sue 160.000 aziende agricole, per 6 miliardi di fatturato e 350 prodotti tipici, il rischio non e’ solo quello di non riuscire ad arrivare sui mercati.

A chi ritiene che queste siano richieste assurde, rispondo che sono le stesse che venivano fatte a me quando ero al Governo. E ci sono tante modalità per intervenire, non solo il finanziamento diretto e il sostegno alle imprese”.

Tagged with →  
Share →